Cos'è mandasoldiacasa.it

“mandasoldiacasa.it” è:


Il sito italiano di comparazione dei costi di invio delle rimesse che vuole garantire una maggiore trasparenza e chiarezza delle informazioni, stimolando gli operatori del mercato a migliorare l’offerta a favore dei migranti. Il sito nasce nel 2009, come risposta agli impegni internazionali siglati nel G8 dell'Aquila in tema di riduzione dei costi delle rimesse, dai comuni obiettivi e progetti del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, OIM (Organizzazione Internazionale delle Migrazioni), ACLI, ARCI, ARCS, Banca Etica, CeSPI (Centro Studi di Politica Internazionale), ETIMOS, IPSIA, UCODEP, WWF Italia.
Il sito è gestito dal CeSPI, certificato dalla Banca Mondiale e sostenuto con il contributo della Banca d'Italia.

“mandasoldiacasa.it” è:


Uno strumento di pubblica utilità:

  • Rivolto ai cittadini stranieri, chiaro e immediato nell’uso, utile e informativo, didattico.
  • Che stimola la trasparenza e quindi una sana competizione nel mercato degli operatori di rimesse.
  • Che sostiene un percorso di inclusione finanziaria.
  • Che promuove tra i migranti una maggiore consapevolezza circa il proprio ruolo di attori per lo sviluppo, attraverso l’invio delle rimesse.

“mandasoldiacasa.it” è:


Uno strumento indipendente che non agevola alcun operatore del mercato ed è gratuito per chi voglia utilizzarlo. Nella sezione “Metodologia” sono indicati i criteri e le decisioni alla base dei contenuti del sito. Il sito italiano di comparazione dei costi di invio delle rimesse offre uno strumento con finalità di trasparenza e informazione, rivolto agli utenti e di monitoraggio del mercato per le istituzioni.

Nella sezione successiva "mandasoldiacasa.it è stato costruito così" sono indicati i criteri alla base dei contenuti del sito.

“mandasoldiacasa.it” è stato costruito così:


Il sito “mandasoldiacasa”, per identificare gli operatori da includere nelle rilevazioni, ha scelto di seguire la metodologia adottata dalla Banca Mondiale (World Bank) che identifica gli operatori che coprono circa il 60% del mercato delle rimesse per il corridoio considerato, garantendo al contempo una pluralità nella tipologia degli operatori e dei canali.

Nel caso italiano, mancando dati ufficiali che permettano di misurare i flussi di rimesse per corridoio (paese di destinazione) e per operatore, è stato necessario ricorrere ad un processo di stima e approssimazione dell’informazione sulla base dell’analisi dei dati disponibili, del coinvolgimento di esperti e di indagini ad hoc tra le comunità migranti e presso gli operatori del settore.

Mandasoldiacasa.it ha affiancato a questa metodologia un set di criteri ponderati che hanno permesso di allargare e diversificare il numero e il tipo di operatori considerati: le Agenzie di Trasferimento di Denaro (Money Transfer Operators, MTO), le banche e le Poste. L’individuazione degli operatori e la successiva rilevazione si sono concentrate nelle due principali città italiane sia per flussi di rimesse che per presenza di cittadini immigrati: Roma e Milano. Le due Province concentrano il 23% dei flussi di rimesse complessivi dall’Italia al 31 dicembre 2020 e il 19% dei cittadini stranieri residenti.

Di seguito sono illustrati i criteri di selezione adottati:

  • Per la scelta dei MTO sono stati utilizzati:
    - confronto con il Registro degli operatori gestito dalla Banca d’Italia;
    - confronto con gli operatori rilevati all’interno del sito World Bank;
    - interviste a esperti del settore;
    - dati forniti dagli operatori;
    - studi e letteratura specifici (migrant banking, rimesse, indagini ABI-CeSPI);
    - indicazione da parte di testimoni privilegiati all’interno delle comunità immigrate di Roma e Milano circa gli operatori utilizzati per i corridoi identificati.
     
  • Per la scelta degli operatori bancari si è preso in considerazione:
    - il numero di correntisti stranieri di ogni singola banca calcolati su base nazionale (per semplicità si considereranno solo le banche con almeno 1.000 correntisti stranieri), quale indice del ruolo della banca rispetto al segmento di clientela rappresentato dai migranti;
    - la quota di sportelli di ogni singolo istituto sul totale sportelli bancari presenti in quella determinata area in cui sarà compiuta la rilevazione (nelle province di Roma e Milano), quale indice di vicinanza territoriale con il migrante, criterio che risulta determinante nell’accesso ai servizi bancari;
    - l’offerta specifica da parte della banca nei confronti della clientela immigrata e in particolare rispetto all’invio delle rimesse, che conferma e completa le due informazioni precedenti.

La ponderazione di questi tre criteri, ciascuno dei quali approssima un aspetto della presenza del sistema bancario sul mercato delle rimesse, ci ha consentito di individuare, per ogni territorio oggetto della rilevazione, un gruppo di operatori che verosimilmente possono considerarsi maggiormente attivi e significativi su questo mercato rispetto alle due città di Roma e Milano prese in considerazione. Si tratta naturalmente di un’approssimazione che potrebbe aver portato a trascurare singole realtà particolarmente vivaci in uno specifico corridoio e che potranno essere incluse negli aggiornamenti periodici.

La scelta dei corridoi rilevati si è basata sulla ponderazione di tre criteri distinti:

  • Il peso del corridoio in termini di volumi di rimesse e di tassi di crescita negli ultimi anni
  • Il peso delle diverse comunità residenti in Italia
  • La presenza di un numero significativo di corridoi per ogni Continente

I 17 corridoi selezionati rappresentano il 64% dei flussi complessivi di rimesse dall’Italia nel 2020.

 

Più informazioni su mandasoldiacasa.it


Il database costruito attraverso le rilevazioni mensili del sito mandasoldiacasa.it consente di monitorare l'andamento delle diverse componenti del costo della rimessa nel tempo. Periodicamente il CeSPI pubblica un report di analisi dell'andamento dei costi delle rimesse dall'Italia verso i 17 paesi oggetto della rilevazione qui disponibile.